Skip to main content

Sono finiti i tempi in cui essere licenziati era quasi una vergogna da tenere il più nascosta possibile: ora Millennials e Gen-Z raccontano il momento del licenziamento e la propria giornata su TikTok, con l’hashtag #techlayoffs. Il modo migliore di superare un trauma è quello di parlarne apertamente, e così sono nati dei contenuti che hanno avuto più di 28 milioni di visualizzazioni. 

Le principali aziende del settore tecnologico, dei media e della finanza, da Amazon a Goldman Sachs, hanno fatto dei tagli, provocando decine di migliaia di licenziamenti drastici e molto evidenti. Le nuove generazioni non ci stanno, e invece di mettere la testa sotto la sabbia si sfogano nei video, sdoganando la vulnerabilità e le incertezze lavorative che segnano il nostro momento storico. 

Gli ex dipendenti di Twitter e Meta sono stati quelli con le reazioni più dure ed emotive. Alejandra Hernandez, 37 anni, ex responsabile della pianificazione del personale presso Meta, racconta: «Ho postato il TikTok perché ero ancora sotto shock e mi stava aiutando a elaborare ciò che stava accadendo. Ho deciso di postare sui social media il mio licenziamento perché volevo che le persone conoscessero la mia situazione e potessero aiutarmi. E sorprendentemente, molti su TikTok mi hanno contattato. Hanno lasciato dei commenti e mi hanno detto: “Ti faccio sapere se vedo qualche posizione aperta nella mia azienda”». Quindi, oltre allo sfogo, gli ex dipendenti ne hanno approfittato anche per imbastire nuovi contatti lavorativi.

Rivoluzionario? Crediamo di si, il mondo del lavoro cambia ad una velocità disarmante e la Gen Z e i Millennial sono molto più stanchi, o forse realistici e pragmatici, riguardo a come il nostro sistema economico è capace di deluderci, rispetto ai boomer. 

#techlayoffs
I licenziamenti dal settore tecnologico diventano un trend su TikTok

Perché i Millennials scelgono di lavorare nel settore tecnologico? 

Great Place to Work ha pubblicato la nuova classifica dedicata alle migliori aziende italiane dove vogliono lavorare i giovani. La graduatoria riguarda i posti di lavoro preferiti dai millennials. Il podio è per Bending Spoons (una software house milanese),  Sidea Group (una società di consulenza strategica IT), Nebulab (un’agenzia per l’e-commerce di Pescara). 

Tante aziende della classifica stilata da Great Place to work riguardano il settore tecnologico: non a caso le professioni hi-tech sono tra le più cercate in Italia. 

Ci sono molti benefici nel lavorare nel settore tecnologico, tra cui: 

  • Salari elevati: il settore tecnologico è noto per offrire salari competitivi e pacchetti retributivi generosi, soprattutto per le posizioni specializzate e di alto livello. 
  • Opportunità di crescita: il settore tecnologico è in continua evoluzione e offre molte opportunità per la crescita professionale e lo sviluppo delle competenze. 
  • Ambiente di lavoro dinamico: il settore tecnologico è caratterizzato da un ambiente di lavoro dinamico e in rapida evoluzione, che può essere stimolante e soddisfacente per molti lavoratori. 
  • Possibilità di lavorare in team: molte posizioni nel settore tecnologico richiedono la collaborazione con altri colleghi per risolvere problemi complessi e sviluppare nuove soluzioni. 
  • Possibilità di lavorare da remoto: molte aziende tecnologiche offrono la possibilità di lavorare da remoto che può offrire maggiore flessibilità e equilibrio tra vita lavorativa e privata. 
  • Possibilità di lavorare su progetti innovativi: il settore tecnologico è in continua evoluzione e offre molte opportunità per lavorare su progetti innovativi e di alto profilo che possono avere un impatto significativo sulla società e il mondo. 

In conclusione, il settore tecnologico offre molte opportunità per i professionisti di oggi. Il lato più curioso della vicenda? Mentre le aziende Tech fanno tagli, TikTok continua ad assumere espande la sua schiera di dipendenti. 

Leave a Reply

Close Menu

Vieni a trovarci

Sede legale:
Via Giorgio e Guido Paglia 17

24122 Bergamo (BG) Italia

Sede locale:
Viale Vittorio Emanuele II, 23
24121 Bergamo (BG) Italia

T: +39 345 5891710
E: hello@yusgeneration.com

 

Puoi consultare la privacy policy di questo sito all’indirizzo: privacy policy

Translate »