Skip to main content

Tutti abbiamo delle predisposizioni e dei talenti (anche se spesso non ce ne rendiamo conto), ma per far sì che ci porti da qualche parte serviranno duro lavoro, sacrifici e non mollare mai.

Ovviamente non dobbiamo sentirci quasi obbligati a dover raggiungere chissà che risultati, ma sapere che dipende molto da noi e che se abbiamo voglia e passione siamo ancora in tempo per prendere in mano la nostra vita e migliorarla per come desideriamo.

Ricordate, non è mai troppo tardi!

From Pexels

Perchè crediamo al talento?

Credere che un po’ tutto dipenda da fattori esterni che non possiamo controllare (fortuna, talento, il caso, l’oroscopo etc.) ci rende meno amari alcune nostre mancanze e “fallimenti”.

Perché in questo caso non dipende da noi, non possiamo farci molto se non siamo dei geni o dei campioni olimpionici.

Così è più facile convivere con delle condizioni che non sempre ci rendono soddisfatti del nostro percorso.

Tuttavia questo modo di pensare oltre che falso è anche pericoloso per noi, poiché il non sentirci gli attori principali della nostra vita, ci farà subire passivamente gli eventi e ci impedirà di crearci un qualcosa che ci fa stare bene.

L’apprendimento è il vero talento

“Se senti una voce dentro di te che dice ‘non puoi dipingere’, allora a tutti i costi dipingi e quella voce verrà messa a tacere.”
VINCENT VAN GOGH

La conoscenza e le abilità non sono innate, ma acquisite.

La prima volta che siamo saliti su una bici senza rotelle, a piangerne le conseguenze erano sempre le nostre ginocchia sbucciate, ma pian piano continuando diventavamo sempre più bravi.

Infondo un ciclista non è altro che una persona mossa da una forte passione che trascorre più tempo sul sellino della bici che a camminare con le proprie gambe.

Possiamo avere una buona genetica, ma se non corriamo mai, in una maratona verremo superati anche dal signore anziano che si allena da anni.

Il miglioramento di una nostra abilità deriva principalmente da quanto noi la coltiviamo.

Come esercitare il nostro talento?

Una volta compreso tutto il processo, chiediamoci: “c’è qualcosa che vorrei imparare da 0?” “qualcosa in cui voglio migliorare?” “qualcosa in cui voglio eccellere?”

Se siamo mossi da questo desiderio, il passo successivo è agire in direzione del nostro obbiettivo. Esempi pratici? Possiamo studiare una nuova lingua iscrivendoci a un corso, acquistando libri del nostro livello, guardando serie televisive con i sottotitoli in italiano, viaggiando sul posto, iscrivendoci a forum e chat in quella lingua, ecc. Inoltre, possiamo guardare video tutorial di persone che danno lezioni gratuite (ad esempio, su YouTube) e prendere lezioni private, acquistare uno strumento, seguire corsi online e in aula, affiancare un collega più esperto e imparare da lui, studiare e approfondire quelle materie. Ci sono molte applicazioni, o anche eventi gratuiti, che ci possono guidare verso le nostre aspirazioni.

Conclusioni Pensando che il talento innato sia responsabile dei nostri successi, ci sentiamo meno in colpa verso i nostri fallimenti e le nostre mancanze. Tuttavia, questo pensiero è una trappola per noi, poiché potremmo non sentirci responsabili della nostra vita e quindi accettare passivamente gli eventi, impedendoci di creare qualcosa che ci piace. Per essere talentuosi, il vero talento è l’apprendimento e il miglioramento delle nostre capacità.

Il talento non esiste? In parte sì. La maggior parte della nostra capacità di essere bravi in qualcosa è innata, ma dipende molto dalla nostra educazione e da ciò che abbiamo appreso nel corso della nostra vita. È necessario non dare mai la colpa al nostro talento o alla nostra mancanza di talento per quello che facciamo, perché in genere si tratta di una scusa. Dobbiamo piuttosto credere nel nostro potenziale (dopo averlo scoperto), senza accettare passivamente ciò che la vita ci offre, ma rimboccandoci le maniche e ottenendo i risultati che desideriamo.

Leave a Reply

Close Menu

Vieni a trovarci

Sede legale:
Via Giorgio e Guido Paglia 17

24122 Bergamo (BG) Italia

Sede locale:
Viale Vittorio Emanuele II, 23
24121 Bergamo (BG) Italia

T: +39 345 5891710
E: hello@yusgeneration.com

 

Puoi consultare la privacy policy di questo sito all’indirizzo: privacy policy

Translate »